Seleziona un CCNL
Provvedimenti - Dirigenti - ENAC

CCNL Integrativo del 21/09/2015

Accordo di Rinnovo del 04/08/2010


CCNL INTEGRATIVO DEL 21/09/2015

DIRIGENTI - Enac

 

 

Contratto Integrativo Personale professionista di 1° qualifica 21-09-2015

 

 

Verbale di stipula

 

In data 21/09/2015, presso la sede della Direzione Generale dell'ENAC, si sono riunite la delegazione di parte pubblica, rappresentata dal Direttore Centrale Amministrazione e Finanza, Dott. Mauro Campana ed i rappresentanti delle OO.SS. rappresentative, sul piano nazionale, del personale professionista di 1a qualifica professionale, per sottoscrivere in via definitiva il contratto integrativo di seguito riportato.

 

 

Premessa

 

Considerato l'esito positivo dei controlli sull'ipotesi di contratto integrativo sottoscritto in data 28/07/2014, esercitati in maniera congiunta, ai sensi dell'art. 40 bis del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, dal Ministero dell'Economia e delle Finanze -Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Funzione Pubblica - Ufficio Relazioni Sindacali - Servizio Contrattazione Collettiva e comunicato con nota prot. DFP 31854 del 21/05 u.s.,

 

Le parti concordano

 

 

Art. 1

 

L'indennità di posizione per gli incarichi previsti dall'art.83 del CCNL 1998/2001 del personale non dirigente dell'ENAC - sezione professionisti, è fissata negli importi seguenti:

a) Funzione di direzione di unità organizzative non dirigenziali o di uffici professionali euro 13.635,00, ovvero 12.395,00 per le Funzioni organizzative;

b) Funzioni di elevata professionalità connesse a specifici progetti ed obiettivi, anche straordinari e funzioni di coordinamento di un gruppo di professionisti pari ad euro 9.915,00.

Il presente articolo sostituisce l'art. 7 del CCNI del personale non dirigente 1998/2001 a decorrere dall'entrata in vigore della nuova organizzazione dell'ENAC (1° marzo 2014) e pertanto da tale data il citato art. 7, è disapplicato.

 

 

Art. 2

 

Per l'anno 2014 il Fondo per le politiche di sviluppo del personale Professionista di prima qualifica professionale, determinato con delibera CdA n. 14 del 9/4/2014, ammonta complessivamente ad € 3.963.450,34 ed è destinato come segue:

a) L'importo di € 1.515.585,00 è destinato al pagamento dell'indennità professionale di cui all' Art. 92 c.2 lett. f) CCNL 1998/2001 e Art. 83 c.2 lett. f) CCNL area dirigenziale 2002/2005, come rimodulata dall'art. 3 del CCNI 2006/2009.

b) L'importo di € 480.000,00 è destinato al pagamento dell'indennità aeronautica e sostitutiva dell'indennità aeronautica di cui agli Artt. 92 c.2 lett. d) e 93 CCNL 1998/2001 - Art. 83 c.2 lett. d) e g) CCNL area dirigenziale 2002/2005, come rimodulate dagli artt. 4 e 5 del CCNI 2002/2005;

c) L'importo di € 271.000,00 è destinato al pagamento dell'indennità di rischio, pericolo e disagio di cui all'Art. 92 c.2 lett. e) CCNL 1998/2001 - Art. 83 c.2 lett. e) CCNL area dirigenziale 2002/2005, come rimodulata dall' Art. 6 del CCNI 2002/2005;

d) L'importo di € 450.000,00 è destinato al pagamento delle indennità di posizione per gli incarichi di cui all'art. 83 del CCNL del personale non dirigente 1998/2001 - sezione professionisti, nelle misure previste dall'art. 1 del presente accordo;

e) L'importo di € 532.877,34 è destinato al pagamento della retribuzione di risultato, secondo i criteri meritocratici previsti dal sistema di misurazione e valutazione della performance.

f) L'importo di € 713.988,00 è imputato al fondo quale costo storico delle progressioni economiche;

Le risorse non integralmente utilizzate, che a consuntivo risultassero disponibili, andranno ad incrementare le risorse destinate alla retribuzione di risultato.

Gli importi destinati ai diversi istituti sono espressi al netto degli oneri a carico dell'Ente.

 

 

Art. 3

 

Per le parti non in contrasto con le disposizioni di cui al presente CCNI, restano in vigore le norme contenute nel CCNI relativo all'anno 2013.

 

Roma, 21 settembre 2015

 

 

Definizione delle poste di destinazione del fondo per le politiche di sviluppo del personale professionista di PRIMA QUALIFICA PROFESSIONALE

Anno 2014

 

 

2.1 Sezione 1 - Destinazioni non disponibili alla contrattazione integrativa o comunque non regolate specificamente dal Contratto Integrativo sottoposto a certificazione 

Costo storico passaggi orizzontali 

713.988,00

TOTALE 2.1 SEZIONE  I

713.988,00

2.2 Sezione II - Destinazioni specificamente regolate dal Contratto Integrativo

Indennità professionale 

1.515.585,00

Indennità Aeronautica e sostitutiva dell'indennità aeronautica

480.000,00

Indennità Rischio, Pericolo e disagio

271.000,00

Indennità di posizione

450.000,00

Retribuzione di risultato

532.877,34

TOTALE 2.2 SEZIONE II

3.249.462,34

2.3 Sezione III - (eventuali) Destinazioni ancora da regolare 

TOTALE 2.3 SEZIONE III

2.4 Sezione IV - Sintesi della definizione delle poste di destinazione del Fondo per la contrattazione integrativa sottoposto a certificazione 

Totale destinazioni non disponibili alla contrattazione integrativa o comunque non regolate esplicitamente dal Contratto Integrativo

713.988,00

Totale destinazioni specificamente regolate dal Contratto Integrativo

3.249.462,34

Totale delle eventuali destinazioni ancora da regolare

0,00

TOTALE 2.4 SEZIONE IV - Totale poste di destinazione del Fondo sottoposto a certificazione

3.963.450,34

2.5 Sezione V - Destinazioni temporaneamente allocate all'esterno del Fondo

TOTALE 2.5 SEZIONE V

 

 



ACCORDO DI RINNOVO DEL 04/08/2010

DIRIGENTI - Enac

 

 

Contratto collettivo nazionale di lavoro 04-08-2010

per il personale dirigente dell'ENAC

Parte economica 2008-2009

Decorrenza: 01-01-2008 - Scadenza: 31-12-2009

 

 

Parti stipulanti

 

ARAN

e

CGIL/FP

CISL/FIT

UIL-Trasporti

FP-CIDA

CGIL

CISL

UIL

CIDA

USPPI

USPPI/APAC

 

Titolo I - DISPOSIZIONI GENERALI

 

Capo I

 

Art. 1 - Campo di applicazione, durata e decorrenza del contratto

 

1. Il presente contratto collettivo nazionale si applica a tutto il personale dirigente a tempo indeterminato appartenente all'Ente nazionale per l'aviazione civile (d'ora in avanti ENAC o Ente). L'ambito contrattuale comprende anche i professionisti di prima qualifica professionale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato che sono collocati, nel rispetto della distinzione di ruolo e di funzioni, in apposita separata sezione del presente c.c.n.l.

2. Il presente contratto si riferisce al periodo dal 1º gennaio 2008 al 31 dicembre 2009 e concerne gli istituti del trattamento economico di cui ai successivi articoli.

3. Gli effetti decorrono dal giorno successivo alla data di stipulazione, salvo diversa prescrizione del presente contratto.

4. Il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni è riportato nel testo del presente contratto come D.Lgs. n. 165/2001.

5. Il presente contratto si articola in due parti: la prima contiene le disposizione applicabili ai dirigenti; la seconda contiene le disposizioni applicabili ai professionisti di cui al comma 1.

6. Per quanto non previsto dal presente contratto, restano ferme le disposizioni contenute nei precedenti cc.cc.nn.l.

 

 

PARTE I - DISPOSIZIONI PER I DIRIGENTI

 

Capo II - TRATTAMENTO ECONOMICO PER I DIRIGENTI

 

Art. 2 - Incrementi del trattamento economico fisso

 

1. Lo stipendio tabellare dei dirigenti dell'ENAC, definito dall'art. 17, comma 2 del c.c.n.l. 2006/2009, nella misura di € 61.720,17, comprensiva del rateo di tredicesima mensilità, è incrementato, dalle date sotto indicate dei seguenti importi mensili lordi da corrispondersi per 13 mensilità:

- dal 1º gennaio 2008 di € 36,74;

- rideterminato dal 1º gennaio 2009 in € 151,93.

2. A seguito dell'applicazione del comma 1 il nuovo stipendio tabellare annuo lordo a regime dei dirigenti dell'ENAC dal 1º gennaio 2009 è rideterminato in € 63.695,26 per 13 mensilità.

3. La retribuzione di posizione parte fissa, di cui all'art. 49 (Struttura della retribuzione), comma 1, lett. c) del c.c.n.l. del 30 maggio 2007 è rideterminata, a decorrere dal 1º gennaio 2009 in € 14.219,86 annui lordi, comprensivi di tredicesima mensilità.

4. Gli incrementi di cui al comma 1 assorbono e comprendono gli importi erogati a titolo di indennità di vacanza contrattuale nonché l'indennità integrativa speciale.

5. Restano confermati la retribuzione individuale di anzianità, gli eventuali assegni "ad personam", ove acquisiti o spettanti in relazione a previgenti contratti collettivi nazionali, nella misura in godimento di ciascun dirigente.

 

 

Art. 3 - Effetti dei nuovi trattamenti economici

 

1. Le retribuzioni risultanti dall'applicazione dell'art. 2 (Trattamento economico fisso) hanno effetto sul trattamento ordinario di previdenza, di quiescenza normale e privilegiato, sull'indennità di buonuscita o di fine servizio, sull'indennità alimentare, sull'equo indennizzo, sulle ritenute assistenziali e previdenziali e relativi contributi e sui contributi di riscatto.

2. Gli effetti del comma 1 si applicano alla retribuzione di posizione nella componente fissa e variabile in godimento.

3. I benefici economici risultanti dall'applicazione dei commi 1 e 2 hanno effetto integralmente sulla determinazione del trattamento di quiescenza dei dirigenti comunque cessati dal servizio, con diritto a pensione, nel periodo di vigenza del presente biennio contrattuale di parte economica alle scadenze e negli importi previsti dalle disposizioni richiamate nel presente articolo. Agli effetti del trattamento di fine rapporto, dell'indennità di buonuscita, dell'indennità sostitutiva di preavviso e di quella prevista dall'art. 2122 cod. civ., si considerano solo gli scaglionamenti maturati alla data di cessazione dal servizio nonché la retribuzione di posizione percepita fissa e variabile provvedendo al recupero dei contributi non versati a totale carico degli interessati.

4. All'atto del conferimento di un incarico di livello dirigenziale è conservata la retribuzione individuale di anzianità in godimento.

 

 

Art. 4 - Fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato dei dirigenti

 

1. Il Fondo di cui all'art. 55 (Fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato dei dirigenti) del c.c.n.l. del 30 maggio 2007 è ulteriormente incrementato dell'1,54% calcolato sul monte salari anno 2007, relativo ai dirigenti, a decorrere dal 1º gennaio 2009.

2. Le risorse di cui al precedente comma, concorrono anche al finanziamento degli incrementi della retribuzione di posizione-parte fissa definita ai sensi dell'art. 2, comma 3 (Incrementi del trattamento economico fisso) e per la parte residuale, sono destinate alla retribuzione di risultato.

 

 

PARTE II - DISPOSIZIONI PER I PROFESSIONISTI DI PRIMA QUALIFICA PROFESSIONALE

 

Capo I - TRATTAMENTO ECONOMICO

 

Art. 5 - Stipendio tabellare

 

1. Gli stipendi tabellari, stabiliti dall'art. 28 della Parte seconda del c.c.n.l. 2006/2009, relativa ai professionisti di prima qualifica, sono incrementati degli importi mensili lordi, per tredici mensilità, indicati nella Tabella 1, con le decorrenze ivi previste.

2. Gli importi annui degli stipendi tabellari risultanti dall'applicazione del comma 1 sono rideterminati nelle misure ed alle scadenze stabilite dalla allegata Tabella 2.

3. Gli incrementi di cui al comma 1 comprendono ed assorbono gli aumenti corrisposti a titolo di indennità di vacanza contrattuale, nonché le misure dell'indennità integrativa speciale.

 

 

Art. 6 - Effetti dei nuovi stipendi

 

1. Le misure degli stipendi risultanti dall'applicazione del presente contratto hanno effetto sulla tredicesima mensilità, sul compenso per lavoro straordinario, sul trattamento ordinario di quiescenza, normale e privilegiato, sull'indennità di buonuscita, sul t.f.r., sull'indennità alimentare, sull'equo indennizzo, sulle ritenute assistenziali e previdenziali e relativi contributi, comprese la ritenuta in conto entrata Tesoro od altre analoghe ed i contributi di riscatto.

2. I benefici economici risultanti dall'applicazione dell'art. 5 (Stipendio tabellare) sono corrisposti integralmente alle scadenze e negli importi previsti al personale comunque cessato dal servizio, con diritto a pensione, nel periodo di vigenza del biennio economico 2006-2007. Agli effetti del trattamento di fine rapporto, dell'indennità di buonuscita, di licenziamento, nonché di quella prevista dall'art. 2122 cod. civ. si considerano solo gli scaglionamenti maturati alla data di cessazione del rapporto di lavoro.

3. Resta confermato quanto previsto dall'art. 80, comma 3 (Effetti dei nuovi stipendi) del c.c.n.l. del 30 maggio 2007, quadriennio normativo 2002-2005.

4. A decorrere dal 1º gennaio 2009, la quota dello stipendio tabellare corrispondente al valore dell'indennità integrativa speciale, già conglobata ai sensi dell'art. 79, comma 3 del c.c.n.l. sottoscritto il 30 maggio 2007, viene valutata nella misura del 100%, ai soli fini della determinazione della base di calcolo dell'indennità di anzianità di cui all'art. 13 della legge n. 70/1975 e successive modificazioni ed integrazioni. Conseguentemente, è disapplicato l'art. 80, comma 4 del medesimo c.c.n.l.

 

 

Art. 7 - Fondo per le politiche di sviluppo dei professionisti di prima qualifica professionale

 

1. Il Fondo per le politiche di sviluppo dei professionisti di prima qualifica professionale come risultante dall'art. 30 del c.c.n.l. 2006-2009 è ulteriormente incrementato, a decorrere dal 1º gennaio 2009, dell'1,53% calcolato sul monte salari dei professionisti in servizio al 31 dicembre 2007.

2. Per la composizione dei fondi resta fermo quanto previsto dall'art. 1, comma 192 della legge n. 266/2005.

 

 

Art. 8 - Differenziale retributivo per il livello economico 4º super

 

1. A decorrere dal 1º gennaio 2009, il differenziale retributivo per il livello economico 4º super, di cui all'art. 31 del c.c.n.l. per il quadriennio normativo 2006-2009, biennio economico 2006-2007, è rideterminato in € 4.225,00 annui lordi, nell'ambito delle risorse di cui all'art. 7 del presente c.c.n.l.

 

 

TABELLE

 

Tabella 1 - Professionisti della prima qualifica professionale

Incrementi mensili della retribuzione tabellare

Valori in euro mensili da corrispondere in 13 mensilità

 

 

Livelli economici di professionalità

Dal 1º gennaio 2008

Rideterminato dal
1º gennaio 2009

PI 4º

30,22

133,41

PI 3º

22,14

97,74

PI 2º

18,91

83,47

PI 1º

17,29

76,34

 

 

Tabella 2 - Professionisti della prima qualifica professionale

Retribuzione tabellare

Valori in euro annui per 12 mensilità a cui aggiungere la tredicesima mensilità

 

 

Livelli economici di professionalità

Dal 1º gennaio 2008

Dal 1º gennaio 2009

PI 4º

51.370,79

52.609,07

PI 3º

37.635,99

38.543,19

PI 2º

32.141,34

32.916,06

PI 1º

29.395,85

30.104,45

 

 

Dichiarazione congiunta 1

Le parti prendono atto dell'opportunità che, nel prossimo contratto collettivo nazionale di lavoro, sia affrontata la tematica relativa all'individuazione delle voci retributive utili ai fini del calcolo del trattamento di fine rapporto.

 

 

Dati Tabellari - Dirigenti - ENAC

Tabella retributiva qualificati decorrenza 01/01/2009


TABELLA RETRIBUTIVA QUALIFICATI DECORRENZA 01/01/2009

Livello Paga Base Contingenza Terzo elemento Scatti anzianita' Div HH Div GG
Dirigente 4899.64 0 0 0 174 22
PI 1 2508.7 0 0 0 156 22
PI 2 2743.01 0 0 0 156 22
PI 3 3211.93 0 0 0 156 22
PI 4 4384.09 0 0 0 156 22